Seguici su Facebook

Il Volontario: giornale periodico della pubblica Assistenza di Siena

Home CHI SIAMO Storia Cosa abbiamo imparato del sonno?!
Cosa abbiamo imparato del sonno?! PDF Stampa E-mail

Il sonno dei bambini...questo sconosciuto....

Mercoledì 10 febbraio, si è tenuto presso la Pubblica Assistenza di Siena l'incontro  dedicato al sonno e addormentamento dei bambini e neonati. Durante il convegno le psicologhe Elena Lorenzini e Paola Aloigi hanno risposto ai dubbi più frequenti riguardo la routine del sonno, di seguito i punti più importanti: L’importanza della routine serale: E' utile creare la routine del sonno, la camera del bambino dev essere un luogo  sereno e tranquillo in cui gli stimoli vengono man mano diminuiti. Si può leggere un libro, cantare una ninna-nanna: l’importante è che il bambino comprenda  l’esistenza di un’abitudine anche nell’andare a letto, sempre alla stessa ora e magari con peluche e/o ciuccio riservati al momento della nanna. Il bambino dovrebbe già   dai 6 mesi dovrebbe imparare a dormire nel proprio letto, sviluppando progressivamente l’autonomia e la capacità di addormentarsi da solo anche in caso di risveglio notturno.

Cosa fare, cosa evitare ??? Far addormentare il bambino in braccio, nel lettone, nel passeggino, in auto, a contatto con la madre durante l’addormentamento (es. la mano), il biberon, farlo stancare perché dorma di più. Questi elenacti sono tutti mezzi esterni che prevedono la presenza del genitore  e quindi la non autonomia del bambino. Per insegnare ai nostri figli a dormire occorre insegnare loro l'indipendenza. Oltre al suddetto rituale serale, il genitore deve stare col bambino finché è tranquillo, magari dire sempre la stessa frase (buona notte) e poi lasciarlo in camera, spiegando al bambino che andiamo via. Se il bambino piange si può aspettare qualche secondo prima di tornare a tranquillizzarlo, sempre lasciandolo nel suo letto. le caratteristiche più importaneti che dobbiamo avere nel processo di " insegnamento del sonno" sono la sicurezza, la tranquillità, la disponibilità a insegnare e la ripetitività dei gesti. È importante, come detto, che il bambino dorma nella sua camera, assieme ai suoi giochi e alle sue cose: se è necessario correggere l’insonnia un buon punto di partenza può essere quello di creare o ricreare lo spazio del piccolo, sottolineando l’importanza di questo passaggio in relazione alla sua autonomia e al suo benessere.

La cosa più importante: Alla base dell'insegnare a dormire ( e di tutta l'educazione), occorre l'accordo dei genitori e l'essere convinti della scelta e del  percorso che desideriamo fare, sempre pronti a mettersi in discussione, ma con la fermezza che la sicurezza della decisione presa ci da. Il bambino dai genitori riceve cure, amore e sicurezza e da questi tre elementi impara a curarsi e volersi bene ( autostima), ad amare, e ad essere sicuro di sè.

Per info e approfondimenti : Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - 3465043084

 

 

 

Agenda P.A. Siena

Gruppo Donatori Sangue Pubblica Assistenza di Siena

Photogallery

Photogallery




Pubblica Assistenza di siena
Viale Mazzini, 95 - 53100 Siena
P. IVA 00133770529 COD. FISC. 00133770529
TEL.0577 46180 FAX 0577.43113 - siena@pubblicheassistenzesenesi.it

Sito realizzato da e-communication