Pubblica assistenza Siena

SARA GIANNINI E’ LA NUOVA PRESIDENTE

ELEZIONI ALLA PUBBLICA ASSISTENZA DI SIENA

 IN CARICA I NUOVI ORGANI

Venti nuovi soffiano sulla Pubblica Assistenza di Siena dopo le recenti elezioni. Dopo 130 anni il nuovo presidente è una donna. Si tratta di Sara Giannini, mentre il vice presidente è Giacomo Paoli. Circa ottocento soci hanno partecipato alle elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo della Pubblica Assistenza di Siena per il quale sono stati eletti Giannini Sara (524 preferenze), Paoli Giacomo (472), Perugini Marisa (456), Cucini Vareno (410), Perugini Giulia (391), Benvenuti Benedetta (367), Rubegni Daniela (357), Monaldi Gianluca (353), Della Santina Luca (294), Cesario Claudia (279) e Mazzon Emanuele (274).

Cinque sono i consiglieri che erano già presenti nel Consiglio appena scaduto, sei i nuovi eletti.

Come da statuto nella riunione di insediamento del 20 dicembre è stato nominato Sara Giannini come Presidente, mente il vice Presidente è Giacomo Paoli.

Sara Giannini è la prima donna a ricoprire la carica di Presidente dell’Associazione, attiva come volontaria da moltissimi anni ha ricoperto la carica di vice presidente nel precedente mandato.

“Per me è una grande emozione le prime parole di Sara Giannini – ricoprire questo incarico in un’ associazione che mi ha vista attiva come volontaria fin dall’età di 16 anni, una associazione che per me è un po’ casa e un po’ famiglia. Sento forte il peso della responsabilità che mi è stata assegnata, ma con l’aiuto del consiglio e di tutto il corpo dei volontari, sono certa che la Pubblica Assistenza di Siena potrà raggiungere nuovi e importanti traguardi mantenendo saldi i valori che da sempre ci hanno contraddistinto”.

Il 10 gennaio è convocata l’assemblea dei soci per la ratifica delle cariche e per la presentazione del programma di mandato. L’obiettivo principale di questo nuovo Consiglio sarà quello di preparare l’Associazione ad una completa ripartenza con la fine dell’emergenza sanitaria perché possano riprendere a pieno tutte le attività che sono stato forzatamente sospese e che hanno una rilevante importanza sociale per l’intera comunità cittadina.

Un impegno importante e come ha detto un’anziana socia della Pubblica qualche giorno fa “ci vogliono impegno, intelligenza, buona volontà e sacrificio. Forse questi giovani ce la faranno insieme a tutti noi per raggiungere l’obiettivo che chiamerei riscatto”.

Quanta saggezza in queste poche parole.